Ciao Luca!


LucaDelBono


Vorrei ricordare Luca con le parole di suo figlio Andrea che ha, con poche frasi, cristallizzato nel cuore di tutti noi la figura di suo padre. Non riuscirò probabilmente a riprodurre fedelmente il fiume di sensazioni che ha riversato su di noi, riuscendo a commuovere e a far sorridere, a farci riflettere e trasmetterci la certezza che non finisce tutto, se chi ci lascia è stato capace di costruire tanto: rapporti veri basati sull'amicizia, la stima e l'amore per tutto ciò in cui credeva, fosse la famiglia, il lavoro, lo sport...la vita stessa.
Perché al di là di tutto lui amava vivere e divertirsi e non dimenticava mai che non va superato il limite fra devozione e inutile sacrificio, altrimenti anche il lavoro che più ti piace diventa frustrazione.
Come uomo, collega, padre è riuscito a conquistare la fiducia ed il rispetto perchè capace di ascoltare e confrontarsi, sempre disponibile e pronto a mettersi in discussione, autorevole ma mai intransigente. “Narcisista” ma non vanesio, ci teneva ad essere apprezzato ma non voleva apparire più del necessario. Il pensiero più bello è stato quello conclusivo: se ognuno di noi riuscisse a portare dentro di se' la parte di Luca che più gli piaceva, e a comportarsi secondo la sua filosofia, probabilmente il mondo migliorerebbe un po'....
Un abbraccio alla cara Patrizia, che ha avuto un sorriso per tutti, alla dolce Cecilia e all'Uomo di famiglia, Andrea.

Marina e tutti i tuoi Colleghi


a Luca Del Bono

24-12-1955/26-09-2011

top